PALLET BLOG

09/03/2020

In riferimento alle nuove e più stringenti regolamentazioni sulla mobilità italiana dedicate al contenimento della diffusione del coronavirus, confermiamo che l'attività di ESSEGI è pienamente operativa e, fatto salvo qualche piccolo ritardo causato da maggiori controlli sanitari, siamo puntualmente in consegna presso tutti i nostri clienti.

Il consorzio Servizi Legno-Sughero cui noi siamo associati, ci comunica che Federlegno Arredo ha rilasciato una circolare confirmatoria che trovate a questo link; si conferma il fatto che non c'è alcun blocco della circolazione delle merci su tutto il territorio italiano perciò la normale attività è confermata.

13/01/2020

ESSEGI, per poter supportare la propria continua crescita e poter continuare a servire puntualmente la propria clientela sempre in crescita, ha deciso di attivare una nuova unità locale più ampia dove poter aumentare gli stock di magazzino.

Il nuovo deposito dispone di oltre 15.000 mq di piazzali di cui 1600 mq coperti per lo stoccaggio del prodotto finito pregiato e le lavorazioni.

Dal 4 gennaio 2020 ci trovate anche qua:


Via del Serezza Vecchio, sn loc. Caccialupi -  56031 BIENTINA (PI) (orari 7-12  13-17)
https://goo.gl/maps/YW77ywZPSd88kZwy8 - GPS: 43.757001, 10.623315
 

Stiamo lavorando anche per incrementare l'attività di riparazione e di recupero dei pallet in modo da rafforzare il servizio completo per i nostri clienti.

ESSEGI, un passo sempre avanti.

03/09/2019

Il Dipartimento dell’Agricoltura e delle Risorse Idriche Australiano e quello della Nuova Zelanda hanno perfezionato le misure obbligatorie per gestire il rischio stagionale di infestazioni da BMSB – Brown Marmorated Stink Bug (cimice asiatica), per merci spedite verso questi due Paesi tra il 1° settembre 2019 al 31 maggio 2020 inclusi per l’Australia e dal 1° settembre 2019 al 30 aprile 2020 per la Nuova Zelanda.

La normativa non sostituisce le prescrizioni previste dallo Standard ISPM n. 15 che rimane requisito fondamentale per l’ingresso degli imballaggi in legno sul territorio australiano e neozelandese. 

Siamo a disposizione per ulteriori informazioni.

02/03/2019

Si temono complicazioni anche nel settore dei pallet in caso di "hard Brexit": a partire dal prossimo 30 marzo, se il Regno Unito dovesse uscire dall’Unione Europea senza un accordo o se non ci dovesse essere una proroga alla scadenza dell’uscita del Regno Unito dalla UE, lo stesso Regno Unito sarà considerato Paese Extra UE. Questo comporterà anche che gli imballaggi in legno esportati dall’Unione Europea verso il Regno Unito e, viceversa, quelli importati dal Regno Unito alla UE dovranno essere conformi allo standard ISPM 15.

Di seguito il link al sito istituzionale del Regno Unito con le specifiche tecniche: https://www.gov.uk/guidance/importing-and-exporting-plants-and-plant-products-if-theres-no-withdrawal-deal

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

18/02/2019

Su Il Venerdì di La Repubblica del 15/02/2019 è stato pubblicato un ampio approfondimento sul mercato dei pallet, in particolare quello dei pallet EPAL con un’intervista al Presidente di Conlegno Orlando Fravega che qui di seguito vi proponiamo come approfondimento di settore.

16/11/2018

Il Consorzio Servizi Legno Sughero, che coordina l'attività di gestione del marchio ISPM15 in Italia sotto il marchio FITOK, ci informa che la dogana australiana ha inasprito l'attività di controllo fitosanitario su tutte le merci, con particolare attenzione agli imballi in legno, per prevenire epidemie di cimice marmorata asiatica: potete trovare maggiori informazioni direttamente sul sito della dogana australiana a questo link: http://www.agriculture.gov.au/import/before/brown-marmorated-stink-bugs#target-risk-countries

Consigliamo tutti coloro che spediscono materiale in tale nazione di voler verificare attentamente gli imballi utilizzati e la documentazione relativa in modo da evitare contestazioni e blocchi di merce in sede di verifica doganale.

Ricordiamo che affidarsi ad operatori omologati è sempre sinonimo di affidabilità e professionalità.

03/09/2018

Nell’ottica di migliorare i processi aziendali ed ampliare le attività proposte, abbiamo provveduto allo spostamento della nostra unità locale in locali più ampi e capienti.

Tutte le nuove spedizioni di merce a partire da lunedì 03/09/2018 saranno gestite presso questo indirizzo:

ESSEGI SRL

Via Livornese Est, 245 Loc. Perignano

56035 CASCIANA TERME LARI (PI)

(orari 7-17)

https://goo.gl/maps/r1xRMSj2PJR2 - GPS: 43.611778, 10.615667

08/08/2018

Ieri è stato pubblicato su IL SOLE 24 ORE un interessante articolo, che potete approfondire QUI, che analizza l'andamento del mercato del pallet. L'elaborazione è effettuata sia da RILEGNO, il consorzio collegato a CONAI che gestisce il riciclo dei rifiuti di imballaggi di legno, e da CONLEGNO, l'ente che gestisce i marchi EPAL e ISPM15 per l'Italia: il mercato italiano del pallet ha ampiamente beneficiato dell'avvio della reverse charge "ripulendo" il mercato da situazioni illegali ma il lavoro non è terminato: ora sta principalmente agli utilizzatori fare attenzione a:

  • vigilare sui piccoli ma continuati furti al loro parco pallet;

  • selezionare con scrupolosità i propri partner per i pallet, scegliendo solo quelli strutturati, con le autorizzazioni necessarie ed iscritti alle associazioni di categoria.

02/08/2018

Il consorzio CONAI ha informato tutti i consorziati che, alla luce del buon andamento delle attività di prevenzione e recupero sugli imballaggi in legno, a partire da 1 gennaio 2019, tutti i pallet rientranti nei circuiti di riutilizzo in circuiti controllati (ad oggi l'unico pallet rientrante in questa specifica è l'EPAL) nuovi o usati ceduti dall'ultimo "produttore" al primo utilizzatore, beneficeranno di un ulteriore abbattimento del peso imposto: già ora si calcolava il contributo CONAI sul 40% del peso mentre da anno nuovo sarà applicato solo il 20%.

Se consideriamo che un pallet EPAL ha un peso teorico di 22,5 kg, si passa da un addebito di € 0,063 (22,5 kg  x  € 0,007/kg  x  40%) ad un importo di € 0,0315: la metà.

Qui i riferimenti normativi:

http://www.conai.org/notizie/conai-rimodula-il-contributo-ambientale-per-lavvio-a-riciclo-degli-imballaggi/

https://cdn.conlegno.eu/files/1008

01/08/2018

Il Global Footprint Network, associazione non governativa che analizza lo sfruttamento della terra per verificarne l'andamento, ha calcolato che a partire da oggi 1 agosto 2018 l'essere umano inizia a sfruttare risorse in eccesso rispetto a quanto il nostro stesso pianeta è in grado di ricostituire. Approfondisci sul sito ANSA

 

La stessa associazione propone una serie di iniziative da mettere in campo in modo da "recuperare giorni" e dar modo alla Terra di ricostituirsi: una soluzione è senz'altro l'utilizzo di pallet usati o ricostruiti.

I pallet usati ed i ricostruiti non necessitano di impianti di riciclaggio, per loro natura energivori, ed evitano l'abbattimento boschivo così da riservare l'uso del legno vergine esclusivamente per le attività che non ne possono fare a meno.

Please reload

Post recenti

January 13, 2020

February 18, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon